Kinetester

Kinetester

Testers Digitali per Test Muscolare Kinesiologico. Dedicati alla metodologia che utilizza test muscolari contro-resistenza per analizzare disturbi ambientali disfunzionali.

Kinetesters:  dalla commissione alla realizzazione
Caratteristiche funzionali e applicazioni

Tutto è energia/informazione in vibrazione e la materia è solo un’espressione visibile e passeggera di una concentrazione di energia che si forma grazie al suo rallentamento. Nella trasformazione da uno stato di aggregazione ad un altro, l’energia assume densità e forme variegate. Ogni forma vibra ad una frequenza propria e genera onde radianti della stessa lunghezza d’onda e frequenza. Quindi la frequenza ci informa sulla natura intima della sorgente radiante. Ogni sorgente radiante può indurre direttamente, o attraverso fenomeni di risonanza, sostanziali interferenze nei modelli organizzativi vibrazionali delle entità energetiche circostanti, inanimate e animate.

Alcune frequenze sono in grado di generare importanti perturbazioni e disequilibri nell’armonia funzionale di un organismo. La capacità di interferenza distruttiva dipende dalla frequenza della perturbazione, dalla sua intensità ma anche dalle caratteristiche soggettive del singolo individuo che può essere più o meno vulnerabile a certe frequenze. La frequenza di oscillazione e di vibrazione rappresenta la firma energetica caratteristica e una vera e propria impronta “digitale” che ci informa in maniera dettagliata sul tipo di energia. Noi viviamo immersi nell’informazione: tutto ciò che esiste, anche le particelle subatomiche, è energia organizzata che produce informazione e che la irradia nello spazio attraverso onde. L’unità di misura dell’informazione è il “bit” definibile come la quantità d’informazione necessaria per effettuare una scelta tra due possibilità alternative.

Per la vita l’informazione non è solo ciò che crea con l’azione una forma, ma è anche una memoria: basti pensare che ogni cellula del corpo umano, contiene un microchip avente una memoria di 3 Gigabits. Alcune informazioni energetiche sono percepite inconsciamente dall’organismo vivente, cioè si trovano sotto il livello di consapevolezza. La mente inconscia rappresenta l’hardware del sistema-Uomo. La mente conscia può computare circa 40 bits al secondo ed è in grado di svolgere poche funzioni alla volta, mentre la mente inconscia ha un’enorme capacità di elaborazione: 40 milioni di bit d’informazione al secondo ed è in grado di svolgere migliaia di compiti simultaneamente.

Essa governa l’intero Sistema Nervoso Autonomo, cioè quello deputato alle risposte automatiche di sopravvivenza e al mantenimento dell’omeostasi corporea e dirige le funzioni motorie: la contrazione muscolare avviene perché la mente subconscia dirige una serie complessa di segnali elettrici verso il muscolo giusto, al momento giusto e con la giusta sequenza e intensità. La forza del segnale elettrico proveniente dalle aree motorie del cervello determina la forza della risposta muscolare. Il segnale elettrico è drasticamente influenzato da interferenze esterne o interne di varia natura. Sorgenti di congestione energetica e persino un pensiero stressante sono in grado di creare un conflitto elettrico nel cervello e nel corpo il segnale di forza si riduce determinando una risposta muscolare indebolita. Questo è il principio neuromuscolare sul quale si basa il cosiddetto “test muscolare kinesiologico” che fa parte della kinesiologia applicata, una metodologia che utilizza test muscolari contro-resistenza per analizzare la primarietà disfunzionale (cioè l’origine del disturbo) tra le numerose afferenze ed efferenze all’interno della triade della salute.

1.    Bio-Chimiche: metaboliche, ambientali
2.    Mentali-Psichiche: neurofisiologiche, emotive
3.    Strutturali

La realizzazione di questi testers ha previsto un processo articolato e delicato composto da varie fasi:

•    Intercettazione della sorgente radiante specifica
•    Acquisizione delle frequenze e digitalizzazione
•    Memorizzazione delle informazioni frequenziali su un supporto di memoria, stabile, duraturo e incorruttibile.
•    Confezionamento del kinetester

In ciascuno dei quattro kinetesters sono state memorizzate delle informazioni frequenziali specifiche per due diverse tipologie di interferenza energetica:

•    Geo-biologica
•    Elettromagnetica artificiale

Del primo gruppo fanno parte:

1.    Respirazioni telluriche: nodi Hartmann, nodi Curry e doppi nodi (H+C): GEO 1 NAE
2.    Acque sotterranee e faglia geologica, GEO 2 NAE: faglia e acqua sotterranea statica

Mentre per la componente elettromagnetica abbiamo due files frequenziali diversi:

1.    Elettromagnetica ambientale: EM
2.    Elettromagnetica di rete: dirty electricity DE

L’obiettivo finale che ha accompagnato la progettazione dei kinetesters era proprio quello di rispondere alle esigenze di tutti quei terapeuti che utilizzano il test kinesiologico come strumento diagnostico, fornendogli degli strumenti realizzati con una strategia di acquisizione dei vari disturbi di tipo digitale.

Questi strumenti di diagnosi kinesiologica sono stati prodotti  dall’Aeteres per conto della società SOLS di Lugano e nella persona del Dr. Dominique Hort, uno dei due soci fondatori, il quale, oltre ad un personale utilizzo professionale, ha deciso di allestire uno specifico corso di specializzazione per Terapeuti certificati (Medici, chiropratici, chinesiologi ed osteopati) improntato sui concetti della terapia vibrazionale, della medicina quantistica e della Geobiologia.

Prezzo al pubblico:
per costi e informazioni rivolgersi alla SOLS, info@solsociety.swiss